occhidisole

 

Ero in montagna.. mi sono fermato.. seduto su una roccia sospesa nel vuoto.. di fronte a me  i verdi prati, le montagne con le bianche vette..

e giù in fondo la città ricoperta da una nube grigio scura..

Il Sole splendeva.. l'aria profumata.. il vento forte fra i capelli....

Attimi di silenzio.. respiro.. inspiro profondamente..  mi lascio andare nel silenzio di spazi incontaminati..

Sento il calore del Sole sul mio volto..  Guardo il Sole.. subito gli occhi bruciano.. ma io insisto..

E così cerco un contatto col Sole.. Guardo il Sole.. finchè i miei occhi si abituano.. guardo il Sole...

Finchè raggi di luce penetrano in me.. e mi ricolmo di questa forza..

.. ripieno di luce.. ripieno di Sole..  riprendo a camminare..

Il terreno già rosso del sentiero pare scorrermi sotto i piedi.. ed io, ubriaco d'amore, mi sento un danzatore..

Ogni passo.. volando nel terreno.. passi magici.. verso il Cielo... verso il Sole....

 

davide moncenisio 

alberonotizie, audio, video.. a me piace questo sito perchè ho la possibilità di conservare ciò che incontro girando nel magico mondo della rete.. e di condividerlo con te....

puoi trovare le notizie che mi hanno toccato il cuore, che mi hanno affascinato, fatto riflettere, sorridere...

mi interessa soprattutto tutto ciò che ha che fare con la crescita spirituale.. il blog è il cuore di questo sito, vi puoi trovare una piccola parte della mia esperienza spirituale..

parte del mio compito riguarda la 'guarigione' di questo sistema.. sono in una lenta fase di apprendistato, quindi come tutti qui posso errare..

ma sempre verso la luce è rivolto il mio sguardo.. la mia direzione è verso il sole....

inka

leggenda bimba

LEGGENDA DELLA BIMBA E DI MADRE TERRA

C’era una volta una bambina di sette inverni, che andò a trovare la nonna perché il suo cuore era molto turbato. La bimba sedette in silenzio mentre l’anziana finiva di cucire le perline su un mocassino. La nonna notò la tristezza della nipotina e, suggerendo di fare una passeggiata fino al fiume, cancellò dal suo viso l’espressione cupa e imbronciata con cui era arrivata.

La bambina infine parlò: “Nonna, sono preoccupata perché mi sembra di non stare camminando leggera su Madre Terra. Ho smesso di mangiare per non scomporre i suoi soffici muschi o disturbare le sue foglie cadute, ma il peso del mio corpo lascia ancora impronte sul suo sacro suolo e questo mi addolora”.

La nonna fu così colpita che smise di camminare, s’inginocchiò e prese la bimba tra le braccia, girandola verso di sé perché la guardasse negli occhi. Quindi parlò: “Bambina mia, Madre Terra vuole che diventi forte, che tu trascorra tanti inverni fino a diventare un’anziana, perciò non devi smettere di dare al tuo corpo il cibo di cui ha bisogno. Sono stata negligente, perché non ti ho detto tutto cosa significa camminare leggeri sulla Terra. Vorrai perdonare tua nonna per aver dimenticato l’innocenza della tua giovinezza?”

La bambina annuì e la nonna continuò: “Camminare gentili su Madre Terra significa camminare con rispetto, con un luccichio negli occhi, con l’amore nel cuore e con la lode sulle labbra, piccola mia. Mi sono ricordata di queste lezioni osservando te, mia cara. Si, queste vecchie ossa cantano perché sei stata la mia insegnante”.

 

benedizione acqua

 

LA BENEDIZIONE DELL'ACQUA

 

La Benedizione dell'Acqua è una fondamentale e potente via di preghiera che potete utilizzare in qualunque momento della giornata e per qualunque necessità, per aiutare voi stessi o un'altra persona, oppure per guarire ed onorare un corso d'acqua. Qui di seguito un esempio di Benedizione:

"Sacra Acqua, dolce madre della vita ti ringrazio per la tua presenza nel mondo e dentro di me; con la luce e l'amore del mio cuore io ti benedico, perché qui e ovunque tu possa esserci sempre e sempre essere pura, pulita e piena di vita,
per il bene di tutti e perché la vita possa continuare. Dona pace alla nostra mente e amore al nostro cuore, dona salute al nostro corpo e armonia alla nostra vita. Viviamo felici come bambini nell'infinito grembo della Madre."

Dopo aver bevuto l'acqua da voi benedetta, se volete, potete offrirne un poco direttamente nella Terra o nel vaso di una pianta di casa.

Offrendo la vostra preghiera quotidiana di ringraziamento con davanti un bicchiere d'acqua, questa verrà spontaneamente benedetta grazie al potere delle vostre parole, da poter bere per la vostra pace e salute. Potete anche scegliere di usare quest'acqua durante la Benedizione delle Quattro Direzioni, aspergendone tre volte verso ciascuna delle sei direzioni (aiutandovi con una conchiglia) e bevendola alla fine.

LA BENEDIZIONE DELLE QUATTRO DIREZIONI

Questa via è adatta come ringraziamento quotidiano oppure come una speciale benedizione che potete donare al mondo dopo aver vissuto un momento di pace e di grazia. E' bene fare questo, poiché noi siamo i Custodi della Terra, e con questa benedizione manteniamo l'armonia tra tutte le creature.

Con la mano sinistra sul cuore, alzate la mano destra davanti a voi rivolti verso sud e dite:

"Benedico il sud del mondo e tutti i miei parenti perché possano vivere in pace."

Proseguendo in senso orario benedite anche verso ovest, nord ed est allo stesso modo.

Alla fine offrite il palmo destro prima verso sopra e poi verso sotto dicendo:

"Ringrazio il Cielo e l'Altissimo Creatore di tutto; Ringrazio la Terra e la Grande Madre di tutti."

Andrea Silletti

 

 

 

In questo sito utilizziamo i cookie per fini statistici, senza immagazzinare informazioni personali. Continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie.