Silvano Agosti ospite di "Lilit- in un mondo migliore"

lilit silvanoagosti"Ci sono quelli che giocano col mondo.. per proteggere i loro privilegi.. Pensate che basterebbe soltanto un quinto delle spese militari per offrire una casa e due pranzi caldi a sette miliardi di persone, invece.. la cosa 'comica'.. è che dalla fine della guerra a oggi sono morti 743 milioni di bambini di fame, 35mila al giorno. Perchè io dico queste? perchè è pazzesco, è assurdo che nessuno ci pensi, fanno tutti finta che è normale che dal mattino alla sera da un lato muoiono 35mila bambini di fame, e dall'altro si buttano solo nel nostro paese 45mila tonnellate di cibo buono solo perchè è scaduto!"

"Notate poi che uno dei momenti più solenni della ferocia dell'attuale gestione della società, si esprime in quattro gabbie principali: una si chiama esperienza scolastica, dalla quale le persone escono avendo perso per sempre qualsiasi sapienza, ed avendo acquisito per sempre il dato della sottomissione.. "Sissignore, per favore dammi un lavoro fisso di 9 10 ore al giorno così io non vivo, grazie graziee..!". L'altra gabbia principale è la famiglia concepita come una frantumazione della vera famiglia che è fatta di sette miliardi di persone, non esistono i gabbiani turchi, francesi o senegalesi, esistono i gabbiani!"

"Se gli adulti guardassero i bambini di quattro anni vedrebbero il capolavoro che sono stati e che questa società ha profanato. Se ognuno potesse crescere ascoltando tutte le istruzioni del proprio seme, della propria interiorità, le strade sarebbero piene di capolavori ambulanti, ognuno avrebbe la sua visione del mondo e il mondo sarebbe pieno di infinite interpretazioni, e questo sarebbe commovente..."

Silvano Agosti

 

 

 

 

audio

 

 

Chi è in linea

Abbiamo 61 visitatori e nessun utente online

Cerca nel sito

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

 

 

 

 

 

Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

 

In questo sito utilizziamo i cookie per fini statistici, senza immagazzinare informazioni personali. Continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie.