soltrenews header

8 cose da ricordare quando tutto va male

8cose

Consigli pratici per disintossicare il corpo

la verita sul cancro copertina web

    intervista al Dottor Darrell Wolfe

 

Cosa vuole dire ai milioni di persone in ascolto che sono contaminati e che non hanno modo di purificarsi e nemmeno sanno da dove iniziare? Potrebbe consigliarci alcuni punti pratici, che il 99% delle persone in ascolto deve seguire per disintossicarsi da tutta la tossicità accumulata negli ultimi decenni?

Il 99% delle persone in ascolto non si disintossicherà. Forse l'1% seguirà il consiglio, se siamo davvero fortunati.

Allora rivolgiamoci all'1% che si applicherà.

Lo farò, ma prima voglio parlare del 99%. Sono spaventati, ma non dovrebbero esserlo. Loro, e tutti gli altri, dovrebbero alleggerire
il proprio carico di tossicità, ma hanno paura. Devono guardarsi dentro e trovare il coraggio di fare un passo dopo l'altro.

Dr. Wolfe, potrebbe fornire a chi ci guarda una sorta di mappa stradale che lo orienti? "So di essere contaminato, cosa posso fare a livello pratico per purificarmi?"

Affronterò la questione da un punto di vista esterno e poi interno. Esternamente sappiamo di dover stare attenti all'acqua: non possiamo continuare ad accettare che l'acqua clorata entri nelle nostre case. Se avete il Wi-Fi, dovete passare alla linea fissa. Un'altra cosa sono i cellulari: ormai non sono più telefoni, ma computer. Non potete continuare a tenerli vicino alla faccia: vi friggete il cervello, perciò assicuratevi di avere le cuffie e di non tenerli sempre vicino alla testa.

Vandana Shiva: "Questa guerra contro il pianeta deve terminare"

vandana shiva

"8 miliardari che controllano la metà della ricchezza del mondo hanno dichiarato guerra al Pianeta e all'umanità! A loro non importa, sia perchè sono così stupidi da pensare che fuggiranno su Marte quando questo pianeta è finito e sia perchè stanno lavorando sull'idea della superluità e della disponibilità del 99% della popolazione.

Se loro continuano non c'è futuro per l'umanità sulla Terra, questo è il motivo per cui il 99% deve alzarsi, svegliarsi, diventare consapevole e realizzare che questa guerra contro il pianeta deve terminare, che la guerra contro il pianeta che sta innescando guerre tra le persone, del resto la crisi dei rifugiati è il risultato della desertificazione della terra, della scomparsa dell'acqua.

Abbiamo bisogno di ricordare che siamo una umanità in questo pianeta. Per questo troveremo delle soluzioni comuni...."

    Vandana Shiva

Dialoghi con un Maestro Venusiano

 

"Dialogo con un Maestro venusiano di pura Energia. Palazzo del Gran Consiglio. Sala del Vento".

“Io sono quell’energia regolatrice che ti porta calma e serenità. Io sono un Maestro mai incarnato, il mio nome è Josh e vivo nel nostro mondo (Venere) insieme ad alte energie.

Noi facciamo un grande lavoro di coordinamento e programmazione, ma qualche volta, contattiamo anche gli esseri umani quando hanno bisogno di noi e, soprattutto, quando possono sentirci. Noi non siamo solo fermi nella nostra dimensione, operanti ad un alto livello, ma scendiamo anche al livello della materia per aiutare e consigliare, così come sto facendo io ora con te.

Questo è importante, perché noi non siamo una elite, lontana e separata da voi, ma vi avviciniamo per portare aiuto ed anche per restare in contatto con le energie primordiali della materia. E questo ci consente di essere sempre, ancor più, consapevoli e vicini ai problemi, grandi e piccoli, della vita in Terra.

Per giungere a te mi basta un attimo, perché tu mi senti e mi capisci, e questo mi facilita il lavoro di comunicazione, perciò io ora ti parlo, perché è semplice, e utile sarà, per entrambi poter comunicare. Tu sei un tramite valido, e sarai in futuro, ancor più, un utile maestro.

Noi siamo informati di coloro che possono parlare con noi, e li vediamo e li sentiamo chiaramente, perché la loro energia ci appare, tra tutte le altre, come una piccola luce che si distingue e ci attira, e in quella direzione ci dirigiamo per andare a parlare.

Lettere dalla Kirghisia

lettere dalla kirghisia

…basta saper immaginare un’isola,
perché quest’isola
incominci realmente ad esistere.

 

Kirghisia, 3 luglio

 

Cari amici, non sono venuto in Kirghisia per mia volontà o per trascorrere le ferie, ma per caso. Improvvisamente ho assistito al miracolo di una società nascente, a misura d’uomo, dove ognuno sembra poter gestire il proprio destino e la serenità permanente non è utopia, ma un bene reale e comune. Qui sembra essere accaduto tutto ciò che negli altri Paesi del mondo, da secoli, non riesce ad accadere.

Arrivando in Kirghisia ho avuto la sensazione di “tornare” in un luogo nel quale in realtà non ero mai stato. Forse perché da sempre sognavo che esistesse. Il mio strano “ritorno” in questo meraviglioso Paese, è accaduto dunque casualmente. Per ragioni tecniche, l’aereo sul quale viaggiavo ha dovuto fare scalo due giorni nella capitale.

Rischia di fare ciò che ami.. Messaggio di Jim Carrey

jim carrey

Se pensi che Jim Carrey sia stato uno di quelli raccomandati con i soldi ti sbagli di grosso. Ha superato la depressione e tante battaglie economiche nella sua vita eppure la sua capacità di sollevare i nostri animi e farci dimenticare tutti i problemi è miracolosa. Quello che dice nei suoi incontri che tiene in giro per il mondo è di ispirazione per tutti noi.

Jim Carrey è una star di fama mondiale… oggi. Quando era ragazzo la sua vita è stata tutt’altro che rose e fiori. Ecco la sua storia tratta da upgradeyourmind.

I Venusiani e la nuova Conoscenza Solare

venusiani conoscenza solare

 

Willaru Huayta è uno sciamano peruviano di discendenza spirituale Inca. Negli anni '80 ha avuto il privilegio d'essere condotto a bordo di un vascello extraterrestre per visitare Venere.

Le persone convinte che la vita su tale pianeta sia impossibile si basano sulle sue condizioni geo-climatiche estreme e sull'assenza di tracce d'acqua che gli scienziati vi hanno osservato.

Ma errano assolutamente perché Venere è invece un pianeta abitato, anche se la vita non si manifesta in terza dimensione, ma nella quinta, vale a dire, all'interno di una banda di frequenze che sfugge alle indagini delle nostre sonde, sensori ed altri strumenti di 3D.

Tentare di rinvenire segni vitali con questi congegni è altrettanto inutile come cercare di ascoltare un programma musicale in FM (Frequenza Modulata) con una radio concepita soltanto per captare le onde medie e lunghe.

Willaru Huayta è considerato dagli indiani Quechua come uno Chasqui, ovvero un grande messaggero spirituale. Ha  vissuto  gran  parte  della  sua  vita  nella  giungla amazzonica dove fu iniziato dagli antichi Maestri lemuriani delle città intraterrestri.

Poi i Venusiani lo contattarono e lo invitarono a bordo di una delle loro astronavi per fargli conoscere il pianeta. Gli domandarono di trasferirsi nella grande città di Cusco, dove ormai abita e tiene regolarmente delle conferenze.

La missione che gli è stata affidata è di aiutare i popoli dell'America Latina a prepararsi spiritualmente alla manifestazione extraterrestre di grande portata che sta per verificarsi sulla superficie della Terra.

Il suo obbiettivo è quello di convincere l'Umanità intera ad entrare rapidamente nella nuova Conoscenza solare ed universale.

Da quest'uomo si effonde una potente energia d'Amore, mentre le sue comunicazioni riflettono un sapere ancestrale ed una saggezza ispirata.

Afferma con modestia d'essere solo un eterno studente della vita e di avere come unico scopo quello di aiutare i suoi concittadini ad essere pronti per il mondo di domani.

Eppure, è capace di guarire certe malattie incurabili e di restituire il vigore ad alberi morti, ma rimane discreto e molto accessibile. Accetta di buon grado di far scoprire agli stranieri i tesori architettonici del suo paese e conduce una vita semplice insieme alla moglie e ai suoi due figli.

Tecnoutopia - un probabile futuro....

tecnoutopia 1

Niente soldi, né tasse né proprietà privata: benvenuti a Tecnoutopia

articolo di Zoltan Istvan

Il futurologo e architetto Jacque Fresco si esprime per parabole. Quando rischia di perdere il filo del discorso, la sua compagna da 40 anni, Roxanne Meadows, interviene per riportarlo sul binario principale. Fresco ha da poco compiuto 100 anni ed è il futurologo-celebrità più anziano del mondo. La sua opera principale è il Venus Project, un Eden di quasi 85.000 mq in Florida, composto da edifici bianchi a forma di cupola che lui e la Meadows hanno costruito in più di 35 anni. Il santuario e centro di ricerca è il luogo in cui Fresco tiene dei seminari settimanali, che comprendono un tour di 10 edifici - alcuni pieni di centinaia di modelli di città futuristiche - che rinnovano la promessa di un mondo futuro basato sull'uguaglianza e la tecnologia.

La storia di come sono giunto a incontrare Fresco al Venus Project ha origine dalle tasse - cosa che odio e che spero che un giorno saranno eliminate del tutto. Neanche Fresco ama le tasse. Mentre facevo ricerca on-line sull'argomento, sono incappato nell'opera di questo futurologo: oltre 80 anni di saggi, conferenze, libri, documentari, modelli e progetti architettonici. Gran parte del lavoro di Fresco è basato sulla sua principale idea filosofica: un'economia basata sulle risorse, senza tasse, ma anche senza la proprietà o i soldi.

Più leggevo del lavoro e delle idee di Fresco e più ne restavo affascinato. Ecco un uomo con una visione non dissimile dalla mia. La tempistica del mio incontro con Fresco e la Meadows è stata fortuita. Mentre mi avvicinavo alla fine della mia campagna presidenziale americana volevo stilare i 20 punti del programma del partito Transumanista - non guardando solamente a 10-20 anni nel futuro, come ho sempre fatto, ma prendendo in esame anche quello che potrebbe e dovrebbe accadere tra 50 anni o anche nel prossimo secolo.

 Copyright versoilsole.it 2018

Il sito Verso il Sole è stato realizzato con Joomla! software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL

In questo sito utilizziamo i cookie per fini statistici, senza immagazzinare informazioni personali. Continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie.