bici bambu

La green bicycle high tech è una bicicletta che ha avuto un enorme successo in Nord America grazie al suo telaio realizzato in fibre di bambù. 51 milioni di fibre vengono lavorate in 40 ore di lavoro ottenendo un telaio con un elevato modulo di elasticità. A testimonia di questa caratteristica il fatto che queste fibre di bambù, a differenza della fibra in carbonio, consentono la progettazione di biciclette dalle forme più varie.

Ecco un curioso esempio:

Il Magnesio è il quarto mineralemagnesio più abbondante nel corpo e gioca un ruolo fondamentale nell'attivare oltre 300 reazioni chimiche. Esso è responsabile della corretta formazione delle ossa mantenendo una normale funzione muscolare, una regolazione della temperatura corporea, e un corretto assorbimento di calcio. Sempre più spesso, la scienza medica sta arrivando a credere che il magnesio e altri minerali mancanti dalla dieta di oggi potrebbero prevenire i disturbi cognitivi e il disturbo bipolare, così come aiutare a prevenire il morbo di Alzheimer e il declino mentale in età avanzata.

Una carenza di magnesio colpisce praticamente in ogni zona del corpo e può presentarsi con mal di testa, mal di schiena, spasmi muscolari, aritmia cardiaca, ipertensione, sindrome premestruale, osteoporosi, calcoli renali, insonnia, ansia, depressione, intorpidimento e formicolio degli arti e le estremità , e costipazione.

pecora

«il più piccolo degli orti è esso stesso compendio dell’intero Pianeta, una metafora tessuta da fibre vegetali, terra e acqua che ci insegna un modo responsabile di vivere il palcoscenico più grande, quello fatto di fiumi, montagne, mari, pianure. L’orto dona una visione privilegiata a chi lo coltiva. Serenità e una spolverata di saggezza. Così percorriamo le geometrie di ortaggi e ne usciamo pronti per affrontare le noie quotidiane»

“Sei troppo intelligente per lavorare la terra”. È la frase con cui un amico commentò la scelta straordinaria di Devis Bonanni, 28 anni. Nell 2008 ha lasciato il lavoro e ha deciso di vivere della terra che coltiva in un paesino della Carnia (Friuli –Venezia Giulia), dopo anni di esperimenti che ha raccontato in un blog, ora diventato un libro Pecoranera (Marsilio)  in libreria dal 7 marzo.

“Ti stancherai presto” profetizzò l’amico. “Sono ancora qui” dice Devis a Panorama.it. “non potrei più immaginare di vivere senza l’orto, qualunque cosa finirò per fare nella vita. Lavorare la terra è una parte di me, è come camminare, respirare”.

ciclo mestruale

«Ogni volta che arrivano le mestruazioni è un problema. I dolori sono forti».
«Il periodo che precede le mestruazioni è un tormento: sono di pessimo umore, ho spesso mal di testa, sono nervosa».
«Non ho mai avuto una buona relazione con le mestruazioni. Sono solo una seccatura».
«Il mio ciclo mestruale è irregolare e ballerino».

Mestruazioni: un aspetto della vita femminile molto controverso.

 

Poche sono le donne che vivono questo evento serenamente. Tante sono invece quelle che vanno incontro a disturbi e disagi. Oppure ci sono diverse donne che le vivono "come se niente fosse", senza entrare in sintonia con questa profonda esperienza del femminile ciclico.

Per i disturbi mestruali oggi le proposte curative sono tante: farmacologiche e naturali. Io sono naturopata e quindi consiglio il secondo tipo di intervento. Però, nella mia esperienza, mi sono accorta di un aspetto importante.

amare fa bene

Cinque buone ragioni per farlo...!

In che posizione collocate il sesso nella vostra lista delle priorità?

In base a diversi studi è stato dimostrato che le persone più attive sessualmente godono di una salute maggiore. In genere potete verificare anche di persona:chi è sessualmente attivo ha una vità più serena, certo è anche vero che “il troppo stroppia” e che non si deve esagerare, ma vediamo assieme i 5 punti per cui il sesso fa bene!

1. Fare l’amore allunga la vita: diversi studi, osservando dei campioni di persone hanno dimostrato che le persone maggiormente attive sessualmente, hanno una durata della vita maggiore rispetto a quelle meno attive.

nuraghe santu antine-È possibile che, già 3.500 anni fa, i nuragici avessero un grado di civiltà così avanzato da conoscere i fenomeni celesti? Augusto Mulas, agrotecnico di Ozieri con la passione per l'archeologia, non ha dubbi: sì. Lo dimostra, dice, il complesso nuragico di Torralba, in cui i nuraghi ricalcano perfettamente la disposizione della costellazione delle Pleiadi. La sua tesi, di quelle destinate a far discutere, Mulas la illustra con abbondanza di esempi nel suo «L'isola sacra. Ipotesi sull'utilizzo cultuale dei nuraghi» (edizioni Codanghes) in cui per la prima volta l'ipotesi che i nuraghi potessero, fin dall'origine, essere concepiti come luoghi di culto arriva da un archeologo: lo stesso Mulas, appunto, che alle spalle ha studi classici con indirizzo archeologico e la partecipazione a numerose campagne di scavo. Il libro è stato al centro venerdì di un incontro al Caffè Savoia, allestito da Agorà Nuragica. «Già ai primi del'900 - ricorda Augusto Mulas - archeologi come Taramelli parlavano dei nuraghi come di fortificazioni». Davanti alla loro possenza - prosegue - è comprensibile che anche gli archeologi arrivati dopo, tra cui Giovanni Lilliu, propendessero per quest'ipotesi.

«Tuttavia - dice lo studioso - sono venuti alla luce nuovi materiali e fonti che avrebbero dovuto portare a conclusioni diverse». E in effetti, non molto tempo fa si è iniziato a sostenere che le torri di pietra avessero assolto anche a funzione di culto, ma solo dal decimo al nono secolo Avanti Cristo. Quasi un compromesso tra chi ha sempre parlato di quest'ultima funzione come esclusiva e chi invece insistive sul ruolo di fortezze.

vandana shiva

La scienziata e scrittrice indiana si batte per un futuro libero da OGM, e racconta perché questa lotta ha radici in noi, nel nostro cibo, nella nostra libertà, nella nostra sovranità, anche nella nostra Italia. Far pace con la Terra significa far pace con l'uomo. LifeGate l'ha incontrata grazie a Parolario nella sede di Confindustria Como.

Il suo ultimo libro si intitola "Fare pace con la terra". Cosa significa fare pace con la Terra? Perché oggi è fondamentale?

Vedo una vera guerra contro la Terra, ma questa guerra non è solo contro la Terra perché dipendiamo dalla terra, i contadini dipendono dai campi, i popoli tribali dipendono dalle foreste, tutti dipendiamo dall'acqua, ognuno di noi dipende dal cibo. La guerra contro la Terra diventa una guerra contro gli esseri umani, è alla radice della fame e della sete nel mondo. Dobbiamo fare pace con la Terra sia perché se lo merita, sia perché è l'unico modo di proteggere i diritti umani.

luna

La Luna così come la conosciamo oggi è molto diversa da com’era quattro miliardi di anni fa. Lo dimostra un video di tre minuti realizzato grazie ai dati raccolti dalla sonda 'LRO' della Nasa.

Siamo così abituati a guardarla con i suoi crateri, “monti, valli e mari” che non ci viene nemmeno da chiederci come e quando si sia formata. Tuttavia, la Nasa ha tentato di ricostruire la storia dei crateri della Luna attraverso l’analisi del materiale geologico analizzato dal team del Goddard Space Flight Center in occasone dei primi 1.000 giorni di attività del Lunar Reconnaissance Orbiter (LRO). Una storia iniziata dopo la collisione di un planetoide dalle dimensioni simili a quelle di Marte con la Terra. Il materiale scaturito dall’impatto rimase in orbita intorno al pianeta finché, per effetto della forza gravitazionale, si riunì, formando la Luna.

Chi è in linea

Abbiamo 36 visitatori e nessun utente online

Cerca nel sito

vai al sito macrolibrarsi

 

link per leggere le notizie preferite da SolTreNews

In questo sito utilizziamo i cookie per fini statistici, senza immagazzinare informazioni personali. Continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie.