nesaraNell’ultimo periodo si sente parlare molto del progetto NESARA , in realtà il progetto è stato creato moltissimi anni fa ed adesso è giunto il momento che venga attuato. In pratica il Progetto NESARA è una carta votata nel marzo 2000 dal Congresso degli Stati Uniti e trasformata ufficialmente in legge federale dal presidente Bill Clinton il 10 ottobre 2000, tre mesi prima della sua partenza dalla Casa Bianca. Si tratta di un documento di carattere politico dunque, ma di orientamento al tempo stesso economico, sociale, etico, ed anche spirituale, concepito per applicarsi in un primo tempo all’America ed agli americani, poi all’insieme dei popoli della Terra.

Questo testo è stato ispirato ai suoi co-redattori dai grandi Maestri Ascesi della Fratellanza della Luce in particolare Saint-Germain, per aiutare l’umanità nella sua transizione verso la nuova era. Suscitò in ogni caso un’ondata di entusiasmo tra tutte le persone che parteciparono alla sua elaborazione dal 1993, avendolo poi sostenuto davanti al Congresso americano all’epoca del voto di marzo 2000. Questo non impedì alla Corte Suprema degli Stati Uniti che, per evidenti ragioni si era opposta violentemente al progetto, di imporre una specie di muro del silenzio intorno a questa legge.

eco1

Le foto sembrano prese dal film di Peter Jackson “Il Signore degli Anelli” e la casa sembra essere la tipica dimora di un Hobbit. Invece, l’abitazione ritratta non fa parte di una scenografia, ma è una vera e propria casa ideata e costruita da Simon Dale per la sua famiglia in Galles: bella, comoda, economica e a basso consumo energetico.

Il costo per costruire questa casa a potenziale impatto zero, sia visivo che ambientale, è stato solamente di 3.ooo sterline: nessun architetto, solo semplici strumenti e l’aiuto di qualche parente e amico. Il signor Dale è gallese e, come pratica comune tra i designer gallesi, ha sfruttato i materiali che le vicine foreste mettono a disposizione; così, per la struttura della casa ha utilizzato del locale legno di quercia, per i muri fango e pietre e per coibentare il pavimento, i muri e il soffitto sono state usate balle di fieno.

sea1

SeaOrbiter è una nuova avventura umana al servizio del nostro pianeta. Progettata dall’architetto parigino Jacques Rougerie, s’inserisce nella storia delle grandi esplorazioni, condotte da illustri predecessori come Jules Verne, il Commandant Cousteau e Jacques Piccard. Fonte di ogni forma di vita, gli oceani rimangono infatti, ancora largamente sconosciuti. SeaOrbiter, definita “La prima nave verticale della storia”, che assomiglia a una stazione spaziale da fantascienza, vuole essere la sentinella dei mari e un laboratorio itinerante. Segnerà una nuova era nello studio della fauna, della flora sottomarina, della biodiversità, e nel monitoraggio dell’inquinamento e del cambiamento climatico.

Sorprendente ibrido tra una nave e un sottomarino, questa futurista stazione orbitale d’osservazione galleggiante, si presenta come un’aerodinamica struttura verticale d’alluminio di 51 metri d’altezza a forma di pinna, con una parte sommersa di 31 metri. Una piattaforma di 24 metri di diametro a 12 metri di profondità funge da stabilizzatore, in caso di tempesta. Un ponte di controllo sospeso a 14 metri consente una visione del mare a 360°.

valentina gebbiaCosa si nasconde dietro gli strani fenomeni che hanno colpito la piccola frazione marinara del versante tirrenico?

Nostra intervista alla scrittrice e giornalista Valentina Gebbia, autrice del libro "Fuoco Grande", incentrato sui misteriosi fatti di Canneto.
Dalla trasmissione radio "Cose dell'Altro Mondo" di Radio Universal FM.

Valentina ci racconta che, dopo l'intervista t.v. della trasmissione Vojager, è stata raggiunta da numerose persone che desideravano raccontarle la loro personale esperienza di contatto con episodi misteriosi o avvistamenti Ufo. Diverse testimonianze sono anche supportate da fotografie inquietanti.

Radio Universal: "Da cosa nasce l'idea di pubblicare Fuoco Grande?".

Valentina Gebbia: "Considerate che Palermo si trova ad appena 100 Km da Caronia, per cui il fatto che mi sia trovata così vicina ad una situazione così straordinaria e così unica al mondo, da scrittrice non potevo che andare a scriverci sopra e inventare una storia. Il mio libro, di fatto, è un romanzo. Una vicenda che ispirava chiunque, quindi sono stata lì a parlare con la gente nel 2003, ovvero l'anno in cui iniziavano a verificarsi tutti gli incendi e quei fenomeni che hanno attirato esperti e tecnici da tutto il mondo a Canneto. I fenomeni si ripetevano giorno dopo giorno, e tutti i TG ne parlavano quotidianamente. Gli incendi a casa della gente, gli elettrodomestici che incominciavano ad andare in tilt o letteralmente a sciogliersi davanti agli occhi delle persone. E poi il fatto che continuavano a verificarsi nonostante fosse staccata la corrente elettrica e tutto fosse monitorato...

cane-

L’ottimo articolo di Francesco Lamendola ”Siamo proprio sicuri che gli animali siano soltanto i nostri fratelli minori?” merita qualche considerazione.

Infatti gli altri animali non sono “fratelli minori”: anzi, non dovremmo più fare distinzioni fra umani e animali. Per secoli, nella cultura occidentale, l’idea di “umanità” è stata vista in contrapposizione con quella di “animalità”: questa opposizione oggi è insostenibile da tutti i punti di vista, soprattutto da quello scientifico-filosofico. Ora sappiamo che l’uomo è a tutti gli effetti un animale, anche facilmente classificabile. Non c’è alcuna discontinuità nel complesso della Vita. Per un cambio di mentalità su questo tema, sarebbe molto utile cominciare anche a modificare il linguaggio, attraverso il quale viene tramandato il sottofondo culturale: dovremmo dire “gli altri animali” e indicare gli altri animali, le piante, gli esseri collettivi e gli ecosistemi con la locuzione “gli altri esseri senzienti”.

Poiché non c’è alcuna separazione, non possiamo parlare di “fratelli minori”: tutti gli esseri senzienti hanno un valore in sé e il diritto di vivere in modo soddisfacente. Ogni ottica antropocentrica deve scomparire, non c’è alcuna “eccellenza ontologica” nel contesto della Natura.

coscienza cosmoIl sole sta espandendo la sua coscienza, in quanto prossimamente assisterete a grandi espulsioni di massa coronale le quali non sono negative come si pensa ma è energia fotonica che riequilibra il Pianeta dal prossimo spostamento dei poli.

Il ciclo evolutivo della Terra sta per terminare e quando il predetto Pianeta si fermerà comunicherà al Sole la vibrazione d'amore conseguita.

In seguito a ciò il Sole predisporrà, per tutti gli esseri pronti al cambiamento, l'attraversamento quantico mediante la massa coronale, in quanto essa è l'esplosione della Luce Cristica.

Coloro invece che sono fermi nei loro vecchi schemi seguiranno le leggi obbligate della terza dimensione.

svegliarsi

Continui a svegliarti più stanco di come ti sei addormentato? Al risveglio sei intrattabile, e le giornate cominciano sempre peggio? Un modo per risolvere questo problema è guardare a Oriente: nei monasteri tibetani, le mattine sono fredde e le giornate faticose.

Per allontanare la tentazione di rimanere sotto le coperte, i monaci si sfregano forte le orecchie, premendole verso la testa. Ripetono il movimento venti volte. E’ uno degli esercizi tibetani per superare lo shock da risveglio, una serie di lunghi e reiterati auto-massaggi sulle parti critiche del nostro corpo: gli occhi, la fronte, lo stomaco, il petto. Ma il risveglio può essere addolcito anche senza ricorrere alla disciplina buddista. L’importante è stimolare nel modo giusto i cinque sensi, per farli transitare senza traumi dal riposo alla veglia.

limon

Il limone fa parte della famiglia delle Rutacee, cui appartengono anche arance, mandarini, bergamotti, cedri, pompelmi.

Le varietà principali di limoni sono:

  • Il Femminello, tipico della Sicilia, dal frutto di forma oblunga, la polpa succosa e molti semi. Esiste però anche il Femminello apireno, molto pregiato, poiché è quasi privo di semi; dai Femminelli Santa Teresa provengono i migliori verdelli;
  • Il Monachello, resiste poco alla conservazione ed è utilizzato, principalmente, per la produzione di verdelli;
  • L’Interdonato, dal frutto grosso, ma poco succoso, utilizzato per la produzione del primofiore.

I limoni giungono a maturazione in tre diversi periodi dell’anno, la prima fruttificazione, chiamata invernale o primofiore, giunge a maturazione in Ottobre; la seconda fruttificazione avviene a Marzo (i limoni di questo tipo – conosciuti anche come bianchetti – sono di minor pregio commerciale); nel corso della terza fruttificazione, tra Giugno e Luglio, maturano i limoni verdelli, così chiamati per il colore della buccia, che è particolarmente compatta e aderente alla polpa.

Chi è in linea

Abbiamo 100 visitatori e nessun utente online

Cerca nel sito

vai al sito macrolibrarsi

 

link per leggere le notizie preferite da SolTreNews

In questo sito utilizziamo i cookie per fini statistici, senza immagazzinare informazioni personali. Continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie.