Camminare scalzi in casa fa bene, ecco perchè...

camminare scalziCamminare scalzi in casa non solo permette di sconfiggere il caldo estivo ma è anche un'abitudine estremamente salutare. Scopriamo i 7 motivi per cui bisognerebbe sempre togliere le scarpe appena si entra in casa.

 

Il caldo è ormai arrivato ed è partita ufficialmente la stagione delle infradito, dei bikini e degli abiti leggeri. Ognuno ha i propri metodi per combattere le temperature elevate, c’è chi utilizza il condizionatore, chi indossa vestiti di lino e chi preferisce togliersi le scarpe. Camminare a piedi nudi non è solo un modo per sentirsi più freschi ma è anche estremamente salutare. Questa buona abitudine infatti scatena una serie di benefici fisici e mentali. Ecco le ragioni per cui camminare scalzi fa bene.

1. Si hanno le gambe meno gonfie – Camminare scalzi riattiva la circolazione e il ritorno venoso, cioè l'inversione della direzione di scorrimento del sangue dalla periferia verso il cuore. In questo modo si combattono i gonfiori e si favorisce il ricambio del sangue.

2. Si guarisce prima – Quando non si portano le scarpe, si sente il contatto diretto con la terra. In questo modo, gli elettroni che attraversano il corpo riescono a neutralizzare l’effetto dei radicali liberi sui tessuti sani, facendo guarire più facilmente da ogni malattia.

3. E’ rilassante – Camminare a piedi scalzi permette alle vene e ai muscoli di rilassarsi. Inoltre, è una buona abitudine sia per i bambini che, così facendo, trovano la stabilità necessaria per muovere i primi passi sia per gli anziani che tengono in allenamento le gambe.

4. E’ un massaggio naturale – Camminare senza scarpe permette di fare pressione su tutte le terminazioni nervose. In questo modo è come se si facesse naturalmente un massaggio ai piedi che combatte lo stress e stimola il relax.

5. E’ sano – In molti credono che camminare scalzi mette i piedi a rischio infezioni. In realtà anche nelle scarpe si possono raggiungere oltre 400 batteri. Il consiglio è dunque quello di toglierle non appena si entra in casa.

6. Protegge dalle sostanze tossiche – Portare le scarpe anche in casa non è un’abitudine salutare poiché erbicidi e sostanze tossiche entrano in contatto con la suola e con la pianta del piede. Sarebbe meglio evitare di indossarle quando possibile.

7. Combatte gli inestetismi – Calli, dita a martello, alluce valgo, duroni sono tutti problemi che possono essere curati con una camminata a piedi nudi. Le scarpe strette e soprattutto quelle con i tacchi possono provocare gonfiore e tensioni muscolari. La camminata scalza attiva la muscolatura proprio come se fosse uno sport.

donna.fanpage.it

 

In questo sito utilizziamo i cookie per fini statistici, senza immagazzinare informazioni personali. Continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie.